+39 335385145 info@futurdata.eu

Molto spesso, soprattutto per i giovanissimi, il regalo di natale consisterà in un’apparecchiatura elettronica.

Tra pc portatili, tablet, smartphone e monitor, console di gioco, smartwatch, smart-speaker c’è solamente l’imbarazzo della scelta: ce ne sono per tutte le tasche ed esigenze.

Si tratta spesso, però, di apparecchi che sostituiscono altri ancora funzionanti ma che hanno l’unica “colpa” di non essere all’ultimo grido. Spesso questi dispositivi vengono dimenticati in qualche cassetto, cantina o, molto peggio, gettati dove capita.

Bisogna tener presente che si tratta di rifiuti RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) che non possono essere gettati nel normale cassonetto ma che devono essere smaltiti in modo corretto.

C’è la necessità quindi di portarli al centro di raccolta più vicino: se non lo conoscete potete informarvi sul sito del vostro comune.

In alternativa può essere riconsegnato al rivenditore, in particolare:

  • Un piccolo rivenditore ha l’obbligo di ritirare un vecchio apparecchio se ne viene acquistato uno nuovo
  • La grande distribuzione, invece, è tenuta a ritirare un piccolo apparecchio a fine vita anche se non viene acquistato nulla

Il tutto verrà poi inviato al riciclatore che cercherà di recuperare i materiali in esso contenuti. Ad oggi su circa 50 elementi ne vengono mediamente recuperati 10-15.

Il nostro progetto Ariadne mira a recuperarne il più possibile, almeno il doppio.